Video. Luca Abete: “Biglietto? No grazie, io viaggio a scrocco!”

biglietto

Tanti passeggeri a bordo degli autobus ma pochissimi biglietti obliterati: questa è la triste situazione che quotidianamente si presenta sui mezzi pubblici di Napoli e provincia e a parlarne è stato Luca Abete nel suo servizio per Striscia la Notizia.

Entrare in un bus, prendere posto ed ignorare completamente l’esistenza dell’obliteratrice è ormai diventata un’abitudine per molti passeggeri che alla domanda “la gente lo fa il biglietto?” rispondono negativamente e con le scuse più banali: “La gente il biglietto non lo fa perchè la realtà è triste a Napoli“, “Io non faccio il biglietto perchè sono disoccupato. Lo stato non mi da niente!”, “Non ho con me il portafoglio” e tante altre ancora.

Ad essere stufi della situazione sono anche i controllori che, quando presenti a bordo, devono continuamente discutere con chi pretende di dover viaggiare gratis. La situazione è leggermente diversa per i meno coraggiosi che alla vista dei controllori decidono di non salire sul mezzo, di comprare il biglietto a bordo o nel peggiore dei casi di ricevere una multa la quale non verrà mai pagata.

Come dichiara Luca Abete alla fine del video, c’è gente che il biglietto non lo paga perchè sostiene che il servizio di trasporto pubblico non sia all’altezza e chi invece crede che il servizio sia scadente a causa di tutti coloro i quali non pagano i biglietti. In ogni caso a perderci sono le persone oneste che il biglietto lo pagano sempre e che molto spesso sono costrette a viaggiare senza potersi nemmeno sedere.

Per guardare il video clicca sul player

Potrebbe anche interessarti