La temutissima “gang dei bambini”. I nuovi padroni dei Quartieri Spagnoli

Quartieri Spagnoli

Ai Quartieri Spagnoli, tutte le notti o quasi, si vedo scorrazzare per i vicoli motorini con due o tre ragazzini a bordo. Vanno avanti e indietro urlando e sparando all’impazzata. La gente del posto ha paura.

Chi vive lì sa bene cosa accade quasi ogni notte. Poco più che quindicenni, con mitragliette al collo e drogati, sparano a cani e gatti randagi, contro i balconi delle abitazioni, contro le serrande dei negozi e uomini affiliati a clan nemici.

Come riferisce Retenews 24, l’ultimo episodio è avvenuto proprio l’altra notte, tre colpi di pistola alle 3 del mattino. Si spara tutte le notti, in tutti i vicoli. Un mesetto fa, sei colpi di pistola colpirono un balcone nella zona dei Cariati e qualche giorno prima, l’obiettivo fu la serranda di un commerciante in via Speranzella. Poi fu la volta di un negozietto di via Conte di Mola e due settimane dopo, a fine aprile, furono trovati uccisi a colpi di pistola un cane randagio e un gatto nero. Poi il 3 maggio fu ucciso in un vico lungo San Matteo Mario Mazzanti, 29 anni e ferito Giovanni De Crezio, 30 anni. Tutti hanno paura, ma nessuna li denuncia.

Si parla di un nuovo gruppo criminale composto da ragazzini di 15 anni, armati ed imbottiti di droga. La nuova gang di bambini ormai sembra esser senza controllo e gli abitanti del posto sono spaventati da una situazione che potrebbe degenerare. Ma nessuno fa niente, tra l’indifferenza di tutti e a pochi passi dal Municipio di Napoli, sito a duecento metri dalla zona.

Potrebbe anche interessarti