Progetto San Paolo: primo incontro ok! Più spazio alle famiglie…

Stadio San Paolo

La questione “Stadio San Paolo”, è un argomento che torna prepotente ogni anno, specialmente sul finire del campionato. Quando non ci sono più partite da disputare, l’attenzione, oltre che sul mercato, viene catalizzata su quella che è la dimora degli azzurri, il tempio di Fuorigrotta.

Da anni ormai va avanti il continuo tira e molla tra il Presidente Aurelio De Laurentiis, e il sindaco De Magistris, affinché un accordo possa portare alla luce il nuovo stadio, e finalmente il momento sembra essere arrivato. De Laurentiis, fa sapere di essere disposto a spendere di tasca propria, una notevole cifra per il restyling del San Paolo e così arriva un accordo col comune.  Sindaco e presidente, avevano annunciato che in estate sarebbero iniziati i lavori, e ieri, 3 Giugno 2015, come riportato dall’edizione online del Mattino,  si è svolto il primo incontro tra la società azzurra rappresentata dal responsabile marketing Formisano, Andrea Chiavelli e l’architetto Zanavella, e il Comune, rappresentato dal Capo di Gabinetto Auricchio, l’Assessore allo Sport Ciro Borriello e lo staff tecnico del Comune.

La società presenterà il progetto entro il 30 Giugno, ma già nella prima riunione alcune novità sono emerse, come la volontà di eliminare il primo anello per trasformare quello spazio in un posto dedicato all’intrattenimento delle famiglie.  Queste le prime indiscrezioni. Oggi nel pomeriggio ci sarà una seconda riunione, dove è prevista la presenza anche di De Laurentiis.

Potrebbe anche interessarti