Dal 23 giugno scatterà la differenziata “porta a porta” anche al Vomero

porta a porta

Dopo l’iniziativa del “cassonetto vi salutache ha coinvolto le strade di Chiaia, ora il “porta a porta” coinvolgerà il Vomero. Scatterà martedì 23 giugno e la prima fase coinvolgerà 4 mila famiglie, circa 12 mila persone e tutti i negozi compresi nella zona tra via Giordano, vi Bernini, piazza Vanvitelli, piazza Fanzago, piazza degli Artisti e via Cimar.

Gli addetti dell’Asia, l’azienda che si occupa dell’igiene e dell’ambiente, hanno iniziato a distribuire i volantini e i kit per la raccolta differenziata. Mai più cassonetti per l’indifferenziato (quelli di colore grigio), mentre verranno lasciati in strada quelli per lo smaltimento della plastica, vetro e carta. A casa le famiglie riceveranno una biopattumiera e delle buste compostabili e biodegradabili per il deposito dei residui di cucina e avanzi di frutta e verdura.

Ogni stabile avrà due o più contenitori colorati: quello marrone verrà usato per l’umido, per il cartone delle pizze e fazzoletti usati, segatura, foglie, fiori, terriccio e cenere di legna. Questo contenitore dovrà essere posizionato fuori dal condominio o strada privata il martedì, il giovedì e il sabato rigorosamente dopo le 20. I commercianti, invece, lo potranno esporre tutti i giorni, sempre dopo le 20, con l’esclusione del lunedì. I contenitori bianchi per la carta saranno messi in strada sempre il mercoledì; mentre per l’indifferenziato, i contenitori azzurri saranno prelevati il lunedì e il venerdì. Qui va depositato il materiale non riciclabile, ad esempio, pannolini, assorbenti, mozziconi e lettiere per gli animali domestici.

Il presidente della quinta municipalità Mario Coppeto, tra i promotori di questa iniziativa, si dichiara molto soddisfatto del porta a porta: “È un risultato importante – afferma – raggiunto grazie dalla disponibilità di Asìa, Comune e al grande lavoro della Municipalità. In particolare del vicepresidente Paolo De Luca e del presidente della commissione Ambiente Antonio Iozzi. Abbiamo chiesto all’Asìa di passare alla raccolta dei rifiuti porta a porta in concomitanza con la conclusione dei lavori di rifacimento stradale di via Luca Giordano. In questo modo abbiamo evitato anche di accumulare cassonetti nelle strade non pedonalizzate, come avvenne quando fu chiusa al traffico via Scarlatti. Gli spazi liberati dai contenitori saranno utilizzati per la sosta dei disabili e per quella degli scooter. Dopo un periodo di collaudo, vogliamo allargare a tutta la municipalità il porta a porta, tenendo presente che al Rione alto già 15 mila persone usufruiscono di questo servizio”.

Non mancano le polemiche, però, in quanto i portieri dei condomini hanno già chiesto ai proprietari un aumento del proprio compenso, in quanto dovranno essere loro a portare fuori e dentro i palazzi i contenitori nei giorni stabiliti. Inoltre ci sarà un aumento delle spese per l’Asia, stimato intorno al 5 per cento, a cui Coppeto invita i cittadini a collaborare.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più