Video. Stop al turismo abusivo: la rivolta delle agenzie di viaggio

Turismo abusivo
Foto da Facebook: Agenzie di viaggio vs Abusivi

“Partire è anche un po’ morire”. Così recita una poesia di Edmond Haracourt, ma il suo significato è rivolto all’amore che si lascia prima di andar via, alla distanza che separa due innamorati, e non di certo all’incoscienza di chi mette a repentaglio la vita di tante persone.

Le agenzie di viaggio, nascono non solo con l’intento di offrire alle persone viaggi organizzati nel dettaglio, ma anche la certezza di viaggiare in totale sicurezza e coperti da una figura che si assume le responsabilità di qualunque cosa, per fare ciò tali agenzie, sono in possesso di regolari autorizzazioni e licenze. Quello che purtroppo molte persone ignorano, è che per offrire tali vantaggi esistono dei costi che molto spesso fanno decidere ai clienti di abbandonare l’ipotesi agenzia, per rivolgersi ad altri gruppi che organizzano viaggi a prezzi bassissimi. Questi sono viaggi illegali, organizzati senza alcuna autorizzazione, che inoltre potrebbero rivelarsi fatali. In caso di pericolo o incidente, chi risponderebbe di quanto accaduto? Nessuno.

Sulla pagina Facebook “Agenzie di Viaggo vs Abusivi”, è stato pubblicato un video realizzato al Vomero, in Piazza Medaglie d’Oro, dove un gruppo di persone prova a bloccare la partenza di un viaggio abusivo. Striscioni di contestazione, e parole per spiegare ai passeggeri che la loro vita, con quei viaggi abusivi, è in pericolo, ma purtroppo quello che viene fuori è solo un gran caos. Nessuno si accinge a voler lasciare l’autobus, tutti con le orecchie tappate che non aspettano altro che partire, senza chiedersi chi garantirà per loro.

Viaggi-abusivi

Possibile scegliere di mettere in pericolo la propria vita per risparmiare anche solo cinquanta euro? Viaggi abusivi, organizzatori senza licenza, senza contare poi la forte evasione fiscale pari quasi a 1 milione di euro per 38mila abusivi. Dati raccapriccianti che farebbero rabbrividire chiunque, eppure c’è chi ancora si fida. Cosa bisogna fare per fermare questo fenomeno?

Partire è anche un po’ morire? No grazie!

Ecco il video pubblicato sulla pagina Facebook di Agenzie di Viaggo vs Abusivi. Clicca al centro per far partire le immagini 

Potrebbe anche interessarti