Napoli, aggredito un autista dell’ANM nei pressi di piazza Garibaldi

aggressione, R2, pullman, anm, piazza municipio

Napoli. Ennesima aggressione nei confronti di un autista dell’ANM, da parte di due balordi che gli rubano la borsa. Il conducente della linea 194 si trovava al capolinea di piazza Garibaldi quando i malviventi sono saliti sul mezzo ed hanno assalito l’uomo per scipparlo.

Secondo quanto riportato da Repubblica, nel vano tentativo di difendersi, l’autista è stato spinto violentemente contro un cassonetto dei rifiuti per poi cadere al suolo, riportando la frattura di due costole e del pollice della mano sinistra.

“La situazione è diventata insopportabile, si continua a lavorare in un contesto di forte emergenza lavorativa e sociale– denuncia Adolfo Vallini del sindacato Usb – Ci sentiamo abbandonati, senza un adeguato sistema di prevenzione per la sicurezza sul lavoro e della legalità a bordo dei mezzi pubblici. L’incolumità dei conducenti è messa quotidianamente in discussione da atti di teppismo, vandalismo e da aggressioni fisiche e verbali causate dai frequenti disservizi ai mezzi di trasporto e alla chiusura dei servizi intermodali”.

“È diventata una vera e propria emergenza sociale – conclude Vallini – la salvaguardia e l’incolumità dei lavoratori e dei clienti attiene a profili di ordine pubblico, urge un intervento dello Stato e degli enti preposti alla sicurezza dell’esercizio” .

Sono oltre 70, infatti, gli atti di violenza dall’inizio dell’anno e per questo motivo, i dipendenti ANM hanno intenzione di chiedere all’azienda la presenza a bordo degli autobus di guardie giurate, proprio per una maggiore sicurezza.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più