Pane cotto tra legna verniciata e chiodi: sequestrati 13 forni nel napoletano

Pane forni abusivi

Legna verniciata e chiodi arrugginiti: ecco i due elementi che venivano utilizzati da 13 forni nel napoletano per cuocere il pane che veniva venduto per poi essere servito sulle nostre tavole.

Secondo quanto annunciato dal Corriere del Mezzogiorno, i carabinieri del comando provinciale di Napoli e del nucleo antisofisticazione hanno scoperto questi “forni illegali” dopo aver effettuato i dovuti controlli in ben 200 esercizi tra Napoli e provincia. I posti di blocco avrebbero inoltre ispezionato i veicoli usati per il trasporto del pane e i punti vendita al dettaglio. Alla fine del blitz si sono contate 63 persone denunciate, 3,5 tonnellate di pane sequestrate e oltre 100.000 euro di multe. Per quanto riguarda i forni interessati, sei si trovano ad Acerra, tre ad Arzano e quattro a Crispano, Pomigliano d’Arco, Afragola e Casoria.

La panificazione abusiva è purtroppo una piaga che continua a non sanarsi poichè qualche anno fa sempre nel napoletano erano stati scoperti ben 17 forni illegali che vendevano prodotti confezionati in forni abusivi o in condizioni igienico-sanitarie pessime. Anche in questo caso infatti il pane veniva cotto tra legna verniciata e chiodi arrugginiti.

Potrebbe anche interessarti