Video. Enorme successo per la pizzeria “Spacca Napoli” in Corea del Sud

Pizzeria spacca napoli in corea del sud

“Ma tu vulive ‘a pizza?” e in questo caso sarebbe più giusto dire “tu vulive fa ‘a pizza”, proprio come Yeongu Lee, il coreano innamorato dell’Italia ma soprattutto della pizza napoletana.

Yeongu Lee, ama talmente tanto l’Italia da decidere di farsi chiamare da tutti “Giulio”, così da sentirsi forse un po’ più italiano e più vicino alla cultura e alla cucina che tanto gli piace. Ben 10 anni fa, Giulio, dopo aver assaggiato la pizza napoletana, grazie ad un suo amico italiano e di origine calabrese, decise di lasciare il suo lavoro dove si occupava di import export per un’azienda coreana, per dedicarsi all’arte della pizza, seguendo corsi all’Associazione pizza napoletana. La sua passione lo ha portato a viaggiare tanto, fino a visitare tutto il Sud Italia dove gli si sono aperte le prospettive per un nuovo futuro.

Pizzaiolo coreano
Yeongu Lee, in arte “Giulio”, titolare della pizzeria “Spacca Napoli” a Seoul

Quattro anni fa, a Mapo-gu, distretto a Sud-Ovest della capitale della Corea del Sud, Giulio decise di aprire un ristorante dal nomeSpacca Napoli, dove ancora oggi, ogni giorno sforna decine di pizze impastate secondo le regole dell’originale pizza napoletana. Anche gli ingredienti sono quelli originali, infatti addirittura la farina usata nel ristorante di Giulio per preparare gli impasti, arriva direttamente dalla Campania.

Per i coreani la pizza napoletana è una novità, tant’è che una sola pizza la dividono per 3 o anche 4 persone, infatti per questo motivo Giulio è solito infornarle una per volta. La pizza napoletana si conferma ancora una volta un successo mondiale, una di quelle pietanze che se fatta bene, a tavola fa la differenza.

Ecco il video pubblicato da cucina.corriere.it

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più