Lancio di urina durante il Consiglio Comunale: fermato un parrucchiere napoletano

Parrucchiere

Attraversa il mare e arriva da Ischia, una notizia che ha dell’incredibile e sfiora quasi il ridicolo, anche se quanto accaduto, seppur insolito, non ha nulla di comico.

Un parrucchiere ischitano, Carmelo Buono, in seguito ad un momento di ira, getta un bicchiere di urina sul viso di Carmine Barile, sostituto del sindaco di Ischia, nel bel mezzo di un Consiglio comunale. Il gesto dell’uomo è stato dettato dalla rabbia scaturita dalla lentezza con cui il Comune sta svolgendo i lavori sulla rete fognaria del territorio, in modo particolare sulla strada dove Carmelo Buono ha ben due negozi ubicati, e in piena stagione estiva, il periodo dell’anno in cui gli isolani hanno l’opportunità di guadagnare di più in vista del vuoto invernale.

Via Mazzella, la strada in questione, ha subito rallentamenti ai lavori, a causa del ritrovamento di alcune zone rocciose che rendono difficoltoso l’intervento, ma a quanto pare, il coiffeur ischitano, non ha minimamente tenuto in considerazione l’ipotesi di un rallentamento dello svolgimento dei lavori dovuto ad un imprevisto, e accecato dalla voglia di vendetta, ha pensato di farsi giustizia per qualcosa che poi a conti fatti non dipende dalla volontà né del Comune di Ischia, né di chi svolge i lavori.

Carmelo Buono, dopo essere entrato di prepotenza nella stanza dove si stava svolgendo il Consiglio comunale, e gettato il bicchiere contenente del liquido, da tutti riconosciuto come urina, ha ottenuto subito una ferma condanna. Nei giorni precedenti all’accaduto, Buono, aveva già protestando mettendo in scena uno sciopero della fame, che aveva spinto l’amministrazione comunale ad andare incontro alle sue esigenze e quelle di altri commercianti, chiedendo agli addetti ai lavori di aprire una corsia su quella strada, ma evidentemente per Carmelo Buono, il dialogo col Comune era servito a ben poco.

Potrebbe anche interessarti