Carla, bruciata viva dal compagno, sta meglio e respira da sola

Carla CaiazzoPozzuoli – Giungono notizie positive circa Carla Caiazzo, che per motivi di gelosia era stata bruciata viva dal proprio ex compagno, Paolo Pietropaolo: la donna, infatti, sembra stare meglio e che abbia ripreso a respirare da sola, senza l’ausilio di macchinari adatti allo scopo.

La donna, ricoverata dal primo Febbraio, era apparsa subito in condizioni molto gravi, tanto che almeno inizialmente i medici non avevano escluso la triste eventualità che potesse perdere la vita. In quel frangente è stata sottoposta a parto cesareo per far nascere la bimba che aveva in grembo da otto mesi, la quale, tuttavia, non aveva subìto traumi da ciò che era capitato alla madre, pur dovendo affrontare le problematiche di una nascita prematura.

Presto, quindi, Carla potrà abbracciare la sua bimba e cominciare a immaginare, e sognare, un futuro più sereno e fortunato.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più