Casal di Principe, bimba morta di tumore: è stata curata da 2 falsi pediatri

studio medico gratuito centro storico di napoliPer due anni curarono una bambina come se avesse dei semplici sintomi infiammatori, invece era affetta da un tumore, che poi l’ha uccisa. Dopo le indagini effettuate dalla Procura Nord di Napoli, a Casal di Principe sono stati arrestati due coniugi, finti pediatri (non avevano alcuna specializzazione in pediatria) che esercitavano abusivamente la loro professione in un centro sanitario della città.

I fatti risalgono al maggio 2011, quando i due medici hanno in cura una bimba di tre mesi, affetta da una particolare sintomatologia. A seguito di alcune ecografie le viene data una cura senza approfondire il caso con una visita specialistica.

La situazione precipita nel settembre 2013, quando la bimba viene portata al centro sanitario per una forte crisi di pianto e per le difficoltà urinarie. I due sintomi vengono giustificati con l’eccessiva attenzione dei genitori verso la piccola, a cui viene prescritto un semplice antinfiammatorio. Nel pomeriggio, però, visto che non smette di piangere, i genitori portano la bambina al Santobono. Lì, la diagnosi terribile: un neuroblastoma al quarto stadio, cioè un tumore maligno già metastatizzato.

Dalla consulenza tecnica inviata alla Procura, sembra chiara la sottovalutazione della situazione clinica della piccola da parte dei due medici, che ha causato un ritardo fatale nella diagnosi. Ora i due coniugi dovranno rispondere delle accuse di omicidio colposo, esercizio abusivo di professione, violazione dei sigilli, falsità ideologica in certificati e sostituzione di persona.

Potrebbe anche interessarti