Ragazzi in bici investiti nel Casertano: fermato il pirata della strada

biciIndividuato e fermato nella notte tra il 3 e il 4 febbraio un 42enne casertano accusato di aver investito e ucciso ieri in mattinata due giovani immigrati in bicicletta lungo la statale Appia in prossimità di Teverola.

I protagonisti del fermo sono stati i Carabinieri di Teverola e tale fermo è stato emesso dal sostituto procuratore di turno della Procura della Repubblica di Napoli Nord, Paolo Martinelli.

A. C., l’uomo accusato, domenica mattina era alla guida di una BMW X3 rinvenuta a Caserta in una carrozzeria e ora sottoposta a rilievi.

Grazie a numerosi indizi contro di lui, A. C. adesso dovrà rispondere di omicidio stradale.

L’uomo, infatti, dopo aver investito i due ragazzi l’uno della Guinea e l’altro del Senegal (rispettivamente di 20 e 19 anni), sarebbe fuggito senza prestare soccorso.

L’individuazione del colpevole è stata aiutata dalle telecamere di sicurezza di alcuni esercizi commerciali del posto.

Il 42enne è stato ora rinchiuso nel carcere di Santa Maria Capua Vetere e nelle prossime ore verrà interrogato dal pm incaricato delle indagini.

Potrebbe anche interessarti