Omicidio a San Giovanni a Teduccio, il ministero attiva sistemi di videosorveglianza

Foto Facebook

L’appello dei cittadini di San Giovanni a Teduccio al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dopo l’omicidio di un uomo di 57 anni, assassinato davanti all’asilo di Rione Villa, ha finalmente avuto una risposta. Il Rione Villa e i bambini dell’istituto comprensivo Vittorio da Feltre saranno messi in sicurezza, attraverso l’attivazione di un sistema di videosorveglianza.

Alla scuola, di cui fanno parte più di settecento alluni, saranno assegnati anche banchi, sedie e lavagne interattive. Altresì, verrà ripristinato anche il campetto all’aperto, vandalizzato più volte. Gli alunni erano costretti a fare attività in strada, rischiando di essere vittime dell’ennesima stesa. Oppure, i ragazzi potevano diventare spettatori, per la seconda volta, di un delitto. L’ultimo omicidio, infatti, si è consumato, lo scorso 9 aprile, davanti alla scolaresca. Ai bambini sarà dato ciò che gli spetta, per ritrovare, altresì, un pò di serenità, assente da tempo nel Rione Villa.

La delegata del ministro dell’Istruzione Marco Busetti, inviata a Napoli nel giorno della visita ufficiale del presidente della Camera dei deputati Roberto Fico, si è impegnata a restituire la dignità al quartiere attraverso questi impegni. Infatti, anche l’arrivo nel Rione Villa, sabato pomeriggio, del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, è stata la conferma che lo Stato non abbandonerà i cittadini.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più