Ucciso a Roma da sette coltellate: morto un carabiniere di Somma Vesuviana

marco rega cerciello carabiniere napoletanoMarco Rega Cerciello, carabiniere 35enne di Somma Vesuviana, è stato brutalmente ucciso con 7 coltellate. Il fatto è avvenuto a Roma poco dopo le 3 di stanotte, quando una pattuglia è intervenuta in via Pietro Cossa, nel cuore di Roma, in seguito ad un presunto “cavallo di ritorno” di una borsa.

Il furto era avvenuto pochi istanti prima da due americani. Uno di questi, dopo essere stato fermato, ha estratto un coltello che ha ferito il carabiniere colpendolo più volte, una delle quali al cuore, ed è stata proprio questa a portarlo alla morte.

L’uomo, che era vice brigadiere, è stato subito trasportato all’ospedale Santo Spirito, dove ha ricevuto il primo soccorso, i sanitari dopo un vano tentativo di rianimarlo, hanno dovuto constatarne il decesso intorno alle 4.

Sono subito scattate le ricerche dei due nord africani, sono vestiti uno con una felpa viola e l’altro ne ha una nera, entrambi di un’altezza su per giù intorno al 1,80 m, uno dei due ha i capelli con le meches.

Indagano sul posto la sezione rilievi del reparto operativo e la prima squadra del nucleo radiomobile.

Potrebbe anche interessarti