Festa di Sant’Antonio: pizze dedicate al Santo a un prezzo speciale in Italia e nel Mondo

antonio pizza

Il 17 gennaio si festeggia a Napoli e in tutta Italia la Festa di Sant’Antonio Abate. Il santo è stato un abate ed eremita egiziano, considerato il fondatore del monachesimo cristiano e il primo degli abati. In suo onore, ogni anno in Campania, si accendono infatti falò. Un mix di sacro e profano.

E anche a Napoli si moltiplicano gli eventi in programma per venerdì 17 gennaio, “Giornata Cittadina del Pizzaiuolo Napoletano”, di cui Sant’Antuono è il santo protettore. Infatti in passato i pizzaiuoli in questo giorno chiudevano le loro pizzerie per celebrare il santo del fuoco, considerato il protettore di tutti i fornai. Per questo domani, in suo onore, sono state pensate pizze a un prezzo speciale di 5 euro.

Queste le iniziative della città partenopea pubblicate sul sito del Comune di Napoli:

In tutte le pizzerie aderenti sarà preparata un pizza dedicata a Sant’Antuono che potrà essere degustata al prezzo unico di Euro 5. Alla classica Margherita vengono aggiunti la salsiccia, il salame piccante e la ricotta; una pizza ispirata al fuoco e al periodo di carnevale che inizia in questi giorni.

Per l’importanza che il mestiere del Pizzaiuolo ha a Napoli ma anche nel resto d’Italia, Il sindaco di Napoli presenterà all’ANCI una lettera per sensibilizzare tutti i Comuni, sede di almeno una pizzeria che rispetti i canoni del riconoscimento UNESCO, a istituire a loro volta la giornata cittadina del pizzaiuolo il 17 gennaio in occasione di S. Antuono.

Alle ore 17:00, presso la Libreria Feltrinelli di piazza dei Martiri, sarà presentato il libro “O’ Pizzaiuolo – Un’arte patrimonio dell’umanità”. Alle 18:00 presso la Scuola di Capodimonte, a cura della Associazione Verace Pizza Napoletana, si svolgerà, alla presenza delle Istituzioni, l’evento propiziatorio dell’accensione del ceppo e la sua benedizione. Durante la commemorazione, in patrocinio con la Fondazione UniVerde, saranno conferiti alcuni riconoscimenti per l’attività “social”svolta a supporto dell’Arte del Pizzaiuolo Napoletano”.

Questo invece l’elenco delle Pizzerie aderenti in Italia e nel mondo:

Casa De Rinaldi (Napoli); Agriturismo Paino (Lauro di Sessa Aurunca- Ce); Carmenella (Napoli); Gino Sorbillo (Napoli); Gino Sorbillo lievito madre al mare (Napoli); Lievito madre al duomo (Milano); Verace per Passione (Napoli); Capasso (Napoli); Peperino pub & grill (Verona); Peperino pub & grill (Gorizia); Marinato (Trieste); Peperino pub & grill (Pordenone); Peperino pub & grill (Udine); Peperino pub & grill (Torino); 1906 Imperatore (Napoli); Umberto (Napoli); Da Gaetano a Ischia (Ischia); Mattozzi a Piazza Carità (Napoli); Castellano- Le pizze di Luca(Napoli); Antica Pizzeria 1957 (ex O’ pezzereniello) (Cimitile-Na); Cos’è pazz (Crotone); Pizza mania (Salerno); Gorizia 1962 (Napoli); 4A Guglielmo Vuolo (Napoli); Il Babbá (Vetralla-Vt); Pizzeria Anna (Agropoli- Sa); Sotto le stelle ( Napoli); Salvatore Zombino- pizzaiolo dei Tribunali dal 1980 (Napoli); Pizzeria Al Drago (Grottaminarda- Sa); Pulcinella (Napoli); Officine del cibo (Sarzana-La Spezia); Ammaccamm’ (Pozzuoli-Napoli); Checco Pizza (Lecce); Pizzeria Gaetano Genovesi (Napoli); Benvenuti al Sud( Napoli ); Benvenuti al Sud (Lusciano-Ce); Palato pizzaportafoglio (Napoli): Ristorante Pizzeria La Pineta (Castelvenere- Bn); Il Salotto Arcadia (Napoli); Pizzeria Di Fiore (Napoli); Di Matteo ( Napoli); +39 Luca di Massa (Castenaso- Bo); La ruota ( Napoli); Pizza L’Ape ( Japan); Tintarella (Japan); Campanile (Japan).

.

 

 

Potrebbe anche interessarti