Baronissi, infermiere si toglie la vita: era positivo al covid

infermiere baronissiUna triste vicenda ha sconvolto profondamente la comunità di Antessano, frazione del comune di Baronissi (SA): un infermiere si è tolto la vita lanciandosi dal balcone. A renderlo noto è il Corriere del Mezzogiorno.

L’uomo, di 48 anni, era in servizio presso l’Ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno, e aveva da poco scoperto di essere positivo al coronavirus. Non sappiamo se questa sia stata una delle ragioni del suo tragico gesto. Secondo quanto si apprende, il 48enne si sarebbe lanciato dal balcone della sua abitazione.

Vani anche i tentativi di soccorso da parte dei volontari della Croce Rossa, i quali non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’infermiere di Baronissi. Sulla vicenda indagano i carabinieri della locale stazione e della compagnia di Mercato San Severino. Nel frattempo, il segretario generale Fp Cgil Salerno, Antonio Capezzuto, ha diffuso una nota in cui riporta l’attenzione sulla salute mentale del personale sanitario in questa emergenza:

La terribile notizia della morte dell’operatore sanitario del Ruggi ha scosso tutto il personale dell’azienda. La tutela della salute mentale degli operatori sanitari in relazione all’emergenza Covid-19 è un elemento assolutamente da non sottovalutare.

È necessario fornire supporto agli operatori sanitari nella gestione dello stress e del malessere crescente legato alla gestione di questa emergenza. Urge assolutamente garantire l’attivazione di un servizio di supporto e sostegno psicologico e psicosociale“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più