Crispano, il covid porta via Giuseppe Mosca a soli 34 anni: nessuna patologia pregressa

giuseppe moscaTroppo spesso si dice che il covid colpisca e uccida solo le persone anziane o con patologie pregresse, questo non sempre vero, e purtroppo la famiglia di Giuseppe Mosca lo sa bene.

Giuseppe aveva solo 34 anni, era un tecnico della prevenzione nell’asl di Marcianise e aveva contratto il covid poche settimane fa. Il suo quadro clinico si è aggravato sempre di più e nella giornata di ieri ha perso la vita tra l’incredulità di amici e parenti, visto che godeva di buona salute.

Un virus invisibile, crudele, che si insinua nelle vite delle persone a volte senza lasciarle scampo e soprattutto senza permettere ai familiari di salutare i propri cari.

Giuseppe era molto amato anche a lavoro tant’è che sui social ha ricevuto molti messaggi di addio: “Una preghiera ad una giovane vita piena di speranza e futuro troncata dal Covid” scrive Pietro. Enzo invece lo saluta ribadendo il fatto che il ragazzo vivesse in piena salute: “MARCIANISE PIANGE Di NUOVO. UN TECNICO DELL’ASL MUORE DI COVID19 A SOLI 34 ANNI, ERA DI CRISPANO. Si tratta di Giuseppe Mosca, tecnico della prevenzione che lavorava all’UOPC di MARCIANISE, ma era residente a Crispano. Giuseppe non aveva nessuna patologia, ma è stato colpito dal coronavirus che lo ha strappato agli affetti dei suoi nonostante la giovane età“.

Anche Benevento nelle ultime ore piange una giovane vittima di 44 anni stroncata troppo presto dal covid. Gianluca Mannato era un giornalista ed architetto e darne il triste annuncio è stato lo stesso sindaco della città Clemente Mastella.

Potrebbe anche interessarti