La storia del Dott. Pietro Casella che a 87 anni non va in pensione: “C’è bisogno di curare le persone”

pietro casella
Foto fb Carlo Marino

Gli operatori sanitari sono gli eroi di questa pandemia. In prima linea ormai da quasi un anno, stanno combattendo contro il covid con tutte le loro forze e turni anche di 12 ore. Inoltre sono molti i medici ormai in pensione che hanno scelto di tornare sul campo per portare la propria esperienza e aiutare i più giovani. Uno di questi è Pietro Casella, di 87 anni, che è andato in visita oggi dal sindaco di Caserta, Carlo Marino.

Il primo cittadino ha raccontato la storia del dottor Pietro. Pietro per stare vicino ai suoi pazienti, ha anche contratto il covid riuscendo però a sconfiggerlo. Ora è tornato a visitare chi ha bisogno di cure nel suo ambulatorio:

“Pietro Casella, casertano doc di 87 anni ma soprattutto medico di base che interpreta ancora il Giuramento di Ippocrate nel suo pieno significato. Il dottor Casella alla sua età, invece di godersi la pensione come potrebbe fare da una ventina d’anni, continua a curare i suoi pazienti. E da quando è scoppiata la pandemia ha curato decine di malati di covid-19 senza paura, fino ad arrivare ad ammalarsi ed a contagiare la moglie. Per fortuna ora è guarito, così come la sua consorte. E adesso è anche tornato nel suo ambulatorio perché “mai come in questo momento – mi dice – c’è bisogno di curare le persone”. Io resto senza parole davanti a tanta forza, passione e senso del dovere. Grazie dottor Casella per essere passato in Comune a salutarmi con i suoi nipoti e grazie per quello che ha fatto durante tutta la sua vita e continua a fare oggi per i suoi concittadini, per la sua città”. 

Pietro Casella, casertano doc di 87 anni ma soprattutto medico di base che interpreta ancora il Giuramento di Ippocrate…

Pubblicato da Carlo Marino Personaggio Politico su Giovedì 14 gennaio 2021

Da inizio pandemia sono 287 i medici che hanno perso la vita a causa del covid.

 

Potrebbe anche interessarti