Miano, scaraventa via la suocera poi picchia e strangola la moglie: arrestato 40enne

Ancora una volta una donna è vittima di violenza da parte del proprio marito. Questa volta è successo a Miano, quartiere dell’area nord di Napoli, ma è solo il terzo arresto in pochi giorni dei carabinieri nell’area metropolitana di Napoli.

Come riferisce Ansa, allertati da un familiare, i carabinieri sono intervenuti nell’abitazione di un 40enne, già noto alle forze dell’ordine, e hanno scoperto che aveva prima picchiato e poi tentato di soffocare la moglie 37enne. Non solo, ha anche scaraventato a terra la suocera che aveva provato a difendere la figlia. L’uomo è stato arrestato, per la donna una prognosi di 21 giorni.

Questo di Miano è solo uno dei tanti episodi. La scorsa settimana sono stati due gli arresti per violenza domestica ai danni di donne, uno a Giugliano e uno a Qualiano. La piaga della violenza di genere purtroppo pare non finire mai, anzi i numeri sono aumentati in questo anno di pandemia. La costrizione del restare chiusi in casa ha obbligato le donne a rimanere in silenzio vicine ai loro carnefici per paura di qualche ritorsione ancora più grave.

Che sia verbale o fisica le torture che subiscono queste donne causano cicatrici indelebili sia sulla pelle che nell’anima difficilmente cancellabile anche con il passare di una vita intera.

Potrebbe anche interessarti