Covid, focolaio in un centro di accoglienza: tamponi a tappeto su tutti i migranti

Immagine di repertorio

Sette positivi al coronavirus su 17 ospiti del centro di accoglienza migranti di San Felice a Cancello, località in provincia di Caserta. Il sindaco Giovanni Ferrara ha annunciato con un post su Facebook: “Piccolo focolaio a San Felice a Cancello, nel centro accoglienza migranti. Su 16 ospiti 7 sono risultati positivi e la restante parte è in attesa di tamponi”.


In origine un solo ospite era risultato positivo al tampone, ma l’attività di controlli a tappeto ha fatto emergere il contagio anche di 6 altre persone. Sono stati sottoposti al test anche i restanti nove migranti residenti nel centro di via Monticello Volpone, gestito non direttamente dal Comune ma esternamente.

Lo scorso 7 luglio il primo cittadino aveva annunciato che, dopo circa un anno, San Felice a Cancello era nuovamente covid free. Una situazione durata ben poco tempo, visto che nel giro di una settimana è addirittura emerso un focolaio. Il sindaco in diversi post aveva ad ogni modo invitato a non abbassare la guardia e soprattutto a vaccinarsi, visto che le positività erano state riscontrate proprio in soggetti ai quali non era stata somministrata alcuna dose.

Alla popolazione, un po’ preoccupata, Giovanni Ferrara ha promesso aggiornamenti sull’evolversi della situazione e le misure attuate per circoscrivere il focolaio e spegnerlo.

Potrebbe anche interessarti