MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Milano, lite per una grigliata nel cortile: 72enne di Avellino uccide il vicino

carabinieriHa sparato al vicino di casa e l’ha ucciso a causa di un barbecue in cortile. È successo a Milano e i protagonisti della triste vicenda sono la vittima Francesco Spadone, 34enne originario di Terlizzi (Bari), e Rocco Sallicandro, 72 anni, pescivendolo ambulante originario di Carife, vicino Avellino.

Milano: 72enne di Avellino uccide il vicino per un barbecue

Poco prima delle 17 di ieri pomeriggio la lite che ha condotto all’omicidio: Spadone aveva organizzato la grigliata in un cortile di case popolari della periferie di Milano, in via Ovada alla Barona, insieme ad alcuni amici. Sallicandro, probabilmente infastidito dalla situazione e dal baccano, ha raggiunto il cortile con la pistola regolarmente detenuta e ha fatto esplodere alcuni colpi per disperdere i giovani. A quel Spadone sarebbe venuto alle mani con l’anziano che, da terra secondo le prime ricostruzioni da accertare, avrebbe sparato alcuni colpi verso il vicino di casa.

Gli amici di quest’ultimo hanno dunque aggredito Sallicandro con calci e pugni per disarmarlo, caricando poi l’altro in auto per portarlo all’ospedale San Paolo dove è giunto in condizioni disperate. Dopo l’intervento chirurgico è deceduto. Presso il pronto soccorso dell’Humanitas, invece, l’anziano in codice giallo, il quale è stato poi arrestato dalle forze dell’ordine senza opporre resistenza e ammettendo subito le proprie colpe.

I carabinieri, secondo i diversi organi di stampa, avrebbero avuto difficoltà nel ricostruire la vicenda a causa della reticenza dei testimoni. Non è ancora chiaro se tra i due uomini vi fosse tensione dovuta a precedenti litigi.

Potrebbe anche interessarti