Incredibile a Maddaloni, paziente data morta ma è viva: è successo per la seconda volta

ospedale maddaloniIncredibile al Covid Hospital di Maddaloni: un’altra paziente data per morta ma che invece è viva, pochi giorni dopo un caso analogo. Questa notte – riferisce Ansa – un medico di terapia intensiva avrebbe ricevuto una cartella clinica di una persona deceduta al posto di quella corretta di una donna. Le condizioni di salute di quest’ultima si erano aggravate al punto da rendere necessaria l’intubazione. In virtù di tale errore i parenti della donna sono sono stati raggiunti telefonicamente ed è stato loro comunicata la morte, ma dopo circa mezz’ora sono stati ricontattati per essere avvertiti dello sbaglio.

Il caso analogo di Agnese: data per morta era viva, poi è morta veramente

Una decina di giorni fa era stata data per morta Agnese, donna di 52 anni affetta da Covid e ricoverata sempre presso il Covid Hospital di Maddaloni. In quel caso i familiari avevano addirittura organizzato i funerali, salvo poi ricevere la notizia dell’errata comunicazione: la loro parente era viva. Il medico incaricato di avvisare i familiari della morte dei pazienti aveva sbagliato il numero di telefono avvisando un’altra famiglia. “L’errore c’è stato – aveva spiegato Arcangelo Correra, direttore sanitario della struttura – anche perché in quel momento c’era una situazione critica riguardante più di un paziente”. Pochi giorni dopo però, purtroppo, è sopraggiunto il decesso reale di Agnese.

Potrebbe anche interessarti