Pretende soldi dalla moglie e la minaccia: distrugge la casa e le brucia i vestiti

Immagine di repertorio

A Cimitile i carabinieri hanno arrestato un 54enne che, dopo aver insultato e preteso soldi dalla moglie, ha danneggiato la casa finendo per bruciarle persino i vestiti.

Cimitile, insulta e pretende soldi dalla moglie: danneggia la casa e le brucia i vestiti

Circa verso le 23:00, in via Trivice D’Ossa, l’uomo, ubriaco, ha iniziato ad insultare e minacciare la moglie pretendendo dei soldi, probabilmente per bere ancora. La donna, in stato di terrore per le violenze già subite in passato, consegna i soldi al marito e poi scappa di casa.

Stanca di quella situazione che ormai si prolunga da tempo, decide di mettere un punto al suo calvario rivolgendosi ai carabinieri per raccontare il tutto. Intanto il 54enne dà sfogo alla sua rabbia distruggendo tutto quello che vede, compresi mobili e piatti, non lasciando intatta nessuna camera.

Finisce per bruciare anche gli abiti della donna, rischiando di incenerire l’intera palazzina e mettere in pericolo la vita degli altri. I militari, essendo stati allertati dalla moglie, si sono precipitati sul luogo per poi entrare all’interno dell’appartamento ormai in subbuglio.

L’uomo è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti, estorsione e danneggiamento a seguito di incendio. E’ stato condotto in carcere ed ora è in attesa di giudizio.

Potrebbe anche interessarti