Coltellate nella notte, giallo al Rettifilo: “Volevano lo scooter”, i dubbi della polizia

ospedale

Secondo il racconto dei ragazzi, chi li ha accoltellati avrebbe voluto lo scooter, ma la storia non riesce a convincere la polizia che non ha trovato sul luogo dell’accaduto tracce di sangue. I due giovani nel frattempo sono ricoverati al Loreto Mare. A tal proposito il sito IlMattino.it scrive:

Sono stati accoltellati brutalmente in diverse parti del corpo ma la versione fornita alla polizia non convince gli investigatori. L’episodio riguarda due ragazzi napoletani, A.M. di 16 anni e l’amico R.I. di 18 anni residente a Ischia, entrambi feriti la scorsa notte con pugnalate profonde e colpiti da percosse che hanno procurato loro gravi contusioni.

I due giovani, ricoverati al Loreto Mare, non rischiano la vita ma le prognosi sono riservate e dai primi soccorsi, le loro condizioni cliniche sono apparse critiche. Per il minorenne, i fendenti sono stati diretti alla schiena, al petto, al viso ed anche sulle mani, mentre il 18enne è stato ferito all’addome e al petto. I ragazzi hanno dichiarato alle autorità di essere stati vittima di un tentativo di rapina finito nel sangue a causa della loro reazione, volevano opporsi al furto del mezzo sul quale viaggiavano.

Secondo il racconto fornito durante le prime indagini portate avanti dagli agenti del commissariato di Polizia Vicaria-Mercato, i due si trovavano a bordo di un Liberty Piaggio la scorsa notte, procedevano su corso Umberto e si erano lasciati alle spalle piazza Nicola Amore in direzione di piazza Garibaldi.

Potrebbe anche interessarti