Napoli, fiamme dai contatori: evacuato un condominio. Donna in rianimazione

incendio

Paura tra i condomini di una palazzina a causa di un incendio scaturito dai contatori dell’Enel. Una donna è stata ricoverata all’ospedale Cardarelli per una emorragia celebrare ed una frattura, mentre un uomo che ha subito qualche ferita è stato già dimesso. Non ci sarebbero altri feriti tra le persone che abitavano nel palazzo. A tal proposito IlMattino.it scrive:

Fiamme, fumo e paura questa notte a Napoli. A Chiaiano è scoppiato un incendio nel vano dei contatori Enel in un condominio in via Cupa Spinelli. A dare l’allarme al 115 sono stati i residenti.Il fumo ha invaso in poco tempo le scale e gli appartamenti, costringendo gli abitanti a mettersi in fuga.

Due persone sono state trasportate dagli operatori del 118 all’ospedale Cardarelli. Uno dei feriti è ricoverato nel reparto di Rianimazione. Si tratta di una donna. Per lei, secondo quanto si apprende dalla polizia intervenuta sul posto, i medici hanno riscontrato una emorragia cerebrale ed una frattura. Probabilmente la donna (che vive in una scala non interessata dall’incendio), spaventata per quanto stava accadendo, ha tentato comunque di uscire in strada ma è stata colta da un malore. È caduta battendo la testa sul selciato ed è ora ricoverata in ospedale: i medici si sono riservati la prognosi. L’altro ferito è stato invece dimesso.

Pochi minuti dopo l’incendio i vigili del fuoco del comando provinciale di Napoli sono intervenuti per spegnere le fiamme e per accertare le cause. L’edificio è stato sgomberato. I tecnici dell’Enel sono ora al lavoro per ripristinare la fornitura elettrica nello stabile.

Attualmente 21 famiglie sono fuori casa: almeno quattro gli invalidi.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più