Malasanità nel napoletano: 86enne viene operato all’arto sbagliato

boscotrecase-ospedale

Bizzarro caso di malasanità a Boscotrecase ai danni di un anziano. Giovedì scorso, Tomaso Stara, 86enne originario di Sassari, è caduto nella propria casa fratturandosi il femore sinistro e naturalmente è stato portato d’urgenza nel ospedale Sant’Anna di Boscotrecase dove è stato programmato l’intervento per ieri, 29 giugno, alle 11,45.

L’anziano è stato operato prontamente operato dai medici del reparto di Chirurgia Ortopedica, peccato che una volta giunto in sala operatoria, sia stato operato al femore destro. Secondo quanto denunciato dalle figlie dell’86enne, l’errore è stato evidenziato non appena uscito dalla sala operatoria e le urla all’interno del reparto ne sarebbero la prova tangibile. Le donne avrebbe immediatamente inveito contro gli infermieri che il loro genitore era stato operato alla gamba sbagliata e prontamente l’anziano è stato ricondotto in sala operatoria per essere nuovamente operato, questa volta alla gamba giusta.

Naturalmente l’operazione doveva essere un intervento di routine senza troppi rischi ma Tomaso ad oggi si trova con due gambe operate e dovrà naturalmente intraprendere la fisioterapia ad entrambi gli arti, cosa che potrebbe rivelarsi davvero pesante, in particolare per una persona tnto anziana. Naturalmente il chirurgo, protagonista del caso di malasanità, si è prontamente scusato con la famiglia ma una delle figlie dell’anziano, l’avvocato Valentina Stara, ha rifiutato ogni contatto con il chirurgo dichiarando che le sue sono scuse che non si possono accettare, vista l’assurda situazione.

Ancora malasanità, ancora in un ospedale non nuovo a questi eventi, ricordiamo che proprio a Boscotrecase era accaduta la morte della mamma di 25 anni Tommasina De Laurentiis e quello di Maria D’ambrosio, una casalinga di 38 anni, deceduta dopo avere partorito una bambina priva di vita.

Potrebbe anche interessarti