Pericolo crollo dal 1963 all’Ospedale degli Incurabili, ma le autorità restano in silenzio

A causa della “presunta” mancanza di fondi, Napoli rischia di perdere l’Ospedale degli Incurabili. L’emergenza di un suo imminente crollo era risaputo dalle autorità fin dal 1963, ma nessuno ha preferito parlarne e svolgere operazioni di recupero strutturale.

Corrado Beguinot, grande urbanista di quegli anni, assegnò il compito di presentare una relazione tecnica per la restaurazione del gioiello architettonico cinquecentesco, includendo l’area monumentale e la famosa farmacia. Ma, le personalità influenti di Napoli hanno preferito il silenzio, fino ad oggi. Gaetano Bonelli, esperto di storia della patria, infatti, ha mostrato la famosa copia del piano di lavoro di Beguinot ai suoi committenti pubblici, dichiarando al Corriere del Mezzogiorno che “avrebbe potuto salvare gli incurabili già 57 anni fa. Servirebbe un’inchiesta della Procura per far luce su questa brutta storia .

“Visto il tempo perduto – riprende Bonelli – e l’incapacità delle amministrazioni pubbliche intervenga direttamente l’Unesco per tutelare un patrimonio dell’umanità”. Altresì, oggi si può conoscere il pensiero dell’urbanista che, circa cinquantasette anni fa, denunciava lo stato dell’edificio, scrivendo che “alle carenze igieniche e funzionali dell’ospedale vanno aggiunte quelle di carattere abitativo, per i danni bellici negli ultimi decenni. Appare la necessità e l’urgenza di provvedere ad opere di ammodernamento e di restauro, non semplice in quanto i valori storici ed artistici di parte del complesso hanno imposto rinunce nella ricerca di una soluzione ideale per un ospedale moderno”puntualizzò all’epoca Corrado Beguinot.

Oggi, si rischia di perdere, e probabilmente così sarà, anche la Farmacia degli Incurabili, luogo che rappresentò lo stravolgente sviluppo dell’illuminismo napoletano. Ma, nessuno ne vuole parlare. La perdita di questo capolavoro barocco non fa notizia e le testate, le autorità, eccetto qualcuno, preferiscono riproporre di continuo le solite informazioni. I quotidiani nascondono ai cittadini avvenimento seri, annebbiandoli con le storie d’amore di presunti personaggi noti. Queste sono le notizie principali che offrono i più famosi canali televisivi  e corrieri. Ma, gli italiani hanno l’urgenza e il bisogno di conoscere novità sulle storie tra coppie famose, o dovrebbero sapere cosa succede nelle proprie città? Luoghi in cui non ci sono mai fondi per le opere architettoniche, dove l’incuria ha preso da troppi anni il sopravvento.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più