Tragedia Mottarone, “Il Fatto Quotidiano” mette la Funivia Faito in copertina: basta SputtaNapoli

funivia faito

Che infangare Napoli sia uno sport  nazionale, praticato non solo dai comuni cittadini, ma soprattutto da tv e giornali, è ormai cosa nota. Quello che ci stupisce è la facilità con cui la città partenopea venga tirata in ballo anche in situazioni in cui non c’entra assolutamente nulla. L’ultima trovata è stata quella di collegare la tragedia della funivia del Mottarone con una foto della funivia del Monte Faito e del Golfo di Napoli.

La questione, tirata in ballo da “Il Fatto Quotidiano“, era legata agli stipendi in nero dei dipendenti per aggirare il fisco ma, invece di una delle foto che purtroppo abbiamo imparato a conoscere in questa settimana, ce n’era una completamente sbagliata. A sottolinearlo è stato il Presidente dell’Eav, Umberto de Gregorio, che ha denunciato la cosa sul proprio profilo Facebook: “Collegare la tragedia della funivia del Piemonte ed un episodio di corruzione fiscale con la foto della meravigliosa funivia del Faito con lo splendido panorama sul Golfo di Napoli ed il Vesuvio è una operazione indegna! Abbiamo il dovere di difendere la dignità della nostra società, della nostra regione, della nostra città. E’ quello che faremo.

Domani adiremo le vie legali per rivendicare un grave danno di immagine. Voglio sperare che si sia trattato soltanto di un episodio di colpa grave e non di dolo. Da alcune ore questa foto è sul sito del “fatto quotidiano” e nonostante molti commenti abbiano segnalato il grave errore, non è stata ancora rimossa. Sono passate ben sei ore!

Dopo 7 ore, forse ricevendo le prime critiche, il post dalla pagina Facebook del giornale è stato rimosso ma de Gregorio ha comunque rimarcato la cosa: “Il post dopo ben 7 ore è stato rimosso. Ma non basta . Chiederemo che venga data rilevanza sul giornale e sul sito con gli stessi rilanci sui social della rettifica e con conseguenti scuse. A parte il risarcimento del danno da chiedere in giudizio. È come per sette ore sul web ci fosse stata la mia foto con un testo del tipo: “Franco Rossi ha ucciso la moglie”!“.

Lo stesso episodio successe la scorsa estate quando il giornale “QuiFinanza” per parlare di truffe legate al bonus vacanze piazzò in bella vista una foto del Vesuvio e del Golfo. Ma non vi siete stancati di fare questo giochetto? Noi non ne possiamo più.

Potrebbe anche interessarti