PNNR, Buonajuto attacca: “Così non si vuole far uscire il Sud dalle difficoltà”

Il Governo Draghi in questi giorni si sta riunendo per attuare lo spostamento di bilancio e parlare dei fondi del PNNR. L’Ufficio parlamentare di Bilancio ha stroncato però il primo bando del Pnrr, quello da 700 milioni per asili nido e scuole dell’infanzia.

LEGGI ANCHE: Pnrr, continua la rapina ai danni del Sud

La regione italiana che avrebbe dovuto avere più risorse sarebbe stata proprio la Campania, con circa 138 milioni di euro per 87 progetti ma per il momento è tutto annullato. L’impressione che arriva dai piani alti è quella di non mettere a pari livello il nord e il sud, di non voler colmare quel divario che da decenni pesa sulle nostre teste e sulla nostra vita.

A parlare di ciò è anche il sindaco di Ercolano e rappresentante dell’Anci, Ciro Buonajuto. Intervenuto a Radio Crc ha commentato il bando asili nido andato in fumo: “Il bando per gli asili nido è una vergogna, che grida giustizia. Non mi sono mai iscritto al partito dei sindaci “con il cappello in mano” che chiedono al Governo di risolvere i problemi delle città del Sud, ma questo primo bando di fondi del PNRR ci fa pensare che non si sia intrapresa la strada giusta per far uscire il Mezzogiorno dalle sue endemiche difficoltà e non si possa così colmare il divario. Come Sindaco di Ercolano e rappresentante dell’ANCI mi aspetto che le cose cambino e decisamente nei prossimi bandi“.

Potrebbe anche interessarti