Parte oggi il Cashback di Natale, rimborsi fino a 150 euro: come funziona

cashback natale

Primo giorno di Cashback di Natale, il nuovo meccanismo di rimborso per tutti i cittadini che effettuano acquisti con carte, bancomat e app. Introdotto in via sperimentale fino all’ultimo giorno di questo mese, a partire da gennaio 2021 il Cashback diventerà semestrale, con previsione del rimborso del 10% sulla spesa effettuata. L’obbiettivo principale è di far diminuire i pagamenti in contanti, rendendo in questo modo meno possibili le evasioni fiscali.

Come funziona il Cashback

L’adesione al Cashback è piuttosto semplice. Possono aderire all’iniziativa tutti i cittadini maggiorenni residenti in Italia. Per registrarsi bisogna scaricare l’app Io e possedere Spid o Carta D’Identità Elettronica. Sull’applicazione devono poi esser inserite le carte e le app con cui si vuole pagare ed l’Iban, su cui si riceveranno i futuri rimborsi.

Per poter usufruire del Cashback di Natale, l’acquirente deve effettuare almeno 10 pagamenti con carte, bancomat e app fino alla fine del mese di Dicembre. Da Gennaio 2021 i pagamenti minimi saranno 50 su base semestrale.

Quali spese valgono

Non c’è bisogno di effettuare enormi spese per far sì che il sistema le conti come valide. Ogni spesa, infatti, rientra nei 10 pagamenti stabiliti indipendentemente dal suo importo. L’importante è che il pagamento avvenga con bancomat, carte e app associati al proprio codice fiscale sull’applicazione Io.

Non valgono però i pagamenti online, quelli necessari allo svolgimento di attività imprenditoriali e professionali, le operazioni agli sportelli Atm, come le ricariche telefoniche. Esclusi dal sistema anche i pagamenti dei bonifici per addebiti diretti su conto corrente e le operazioni per pagamenti ricorrenti con addebito su carta o conto corrente.

Come funziona il rimborso

Il rimborso è pari al 10% delle spese effettuata e, per quanto riguarda quello natalizio, avrà un massimo rimborsabile di €150, mentre per ogni singola spesa è di €15. Anche il prossimo avrà il massimo rimborsabile di €150. Differenza sostanziale è che i 100mila cittadini che hanno più utilizzato pagamenti non in contanti riceveranno un super-cashback di €1.500.

L’erogazione del rimborso avverrà con un bonifico, che non verrà effettuato immediatamente. Quello di Natale, ad esempio, dovrebbe arrivare entro i primi mesi del prossimo anno, anche se è necessario indicare l’Iban su cui verrà accreditato entro il 31 Dicembre 2020.

Potrebbe anche interessarti