Prezzi di benzina e diesel alle stelle: 6 consigli per consumare meno carburante

Come consumare meno carburante: 6 consigliLa Guerra in Ucraina, pur non influendo direttamente sull’estrazione di petrolio, ha provocato un rincaro del prezzi di benzina e diesel a causa dell’aumento del costo della materia prima. La Russia è il terzo produttore di petrolio al mondo ed il secondo di gas, per questo la prospettiva di un conflitto lungo incide sul prezzo del greggio. La soglia psicologica dei due euro e litro ormai è stata superata per la benzina che per il diesel, comportando una notevole spesa aggiuntiva per gli automobilisti. È, per questo, utile leggere qualche consiglio per consumare meno carburante.

Come consumare meno carburante: i consigli

Il portale Tuttogreen, che si occupa di Green Economy e stila spesso delle guide su come diminuire l’impatto ambientale, indica cinque consigli a cui però si potrebbe aggiungerne un sesto: se possibile, evitare di prendere l’auto o il motorino e preferire camminare o usare la bicicletta.

Non accelerare e frenare bruscamente

Spingere troppo il pedale sull’acceleratore provoca una maggiore richiesta di carburante da parte della vettura, materiale sprecato specialmente se si guida in città dove l’andatura deve essere moderata e, in ogni caso, il traffico impone frequenti frenate. È meglio accelerare in modo graduale innescando il prima possibile le marce alte, e tenere una velocità regolare per poter poi frenare dolcemente.

Controllare gomme e manutenzione

Una pressione adeguata degli pneumatici consente di risparmiare perché gomme sgonfie aumentano l’attrito con l’asfalto. In queste condizioni l’auto, per muoversi, ha bisogno di più carburante. Anche controllare il corretto funzionamento e le condizioni di salute delle parti dell’auto, sia meccaniche che elettriche, consente di consumare di meno perché il motore viene stressato di meno.

Aria condizionata: usarla bene

L’aria condizionata provoca uno sforzo supplementare del motore. A basse velocità, fino a 50 chilometri all’ora, è meglio aprire un po’ il finestrino; a velocità superiori invece l’ingresso d’aria nella vettura può causarne il rallentamento. Nei viaggi in autostrada, quindi, può essere un’idea migliore usare il condizionatore e chiudere i finestrini. Ovviamente, è meglio limitare il più possibile la potenza di utilizzo.

Tenere i finestrini chiusi ed evitare ingombri inutili

Come detto prima, tenere i finestrini chiusi a velocità più alte migliora l’aerodinamica dell’auto. Gli ingombri inutili invece hanno l’effetto di rallentare la marcia con la necessità di un maggior dispendio di carburante: oltre a fare in modo di viaggiare con il minor peso possibile, è bene anche rimuovere portasci e portapacchi se non vengono utilizzati, sia per il loro peso che per il disturbo aerodinamico.

Limitare l’uso dei dispositivi elettrici

Anche un uso eccessivo di questi aumenta la richiesta di benzina o diesel da parte del motore. Quando non necessario, dunque, è meglio spegnere luci supplementari, ventole e lunotto termico.

Limitare l’uso del veicolo

Quando le distanze sono brevi si può raggiungere il luogo dove si deve andare camminando o in bicicletta. Il tal modo si risparmia carburante e non solo: fa bene alla salute, alla forma fisica e all’ambiente.

Potrebbe anche interessarti