Quirinale, in lizza il campano Sabino Cassese. Disse: “Torniamo alla monarchia coi Borbone”

sabino casseseIl campano Sabino Cassese sarebbe in corsa per diventare Presidente della Repubblica. Sono diversi gli organi di stampa che fanno il suo nome, citando fonti parlamentari. Il suo circola insieme a quelli di Pier Ferdinando Casini, Mario Draghi, Sergio Mattarella ed Elisabetta Belloni, diplomatica alla guida del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza.

Chi è Sabino Cassese

Nato ad Atripalda, in provincia di Avellino, Sabino Cassese ha 86 anni ed è stato Ministro della Funzione Pubblica tra il 1993 e il 1994; giudice della Corte Costituzionale tra il 2005 e il 2014; docente presso la Scuola Normale di Pisa, l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, La Sapienza di Roma e altre.

“Torniamo alla monarchia, non con i Savoia ma con i Borbone”

Nei giorni scorsi si era parlato di lui a causa di un intervento nel corso della puntata del 17 gennaio di Coffee Break in onda su La7. Parlando dell’elezione del Presidente della Repubblica ha affermato:

“Io in questi giorni sono stato tentato molto di proporre un ritorno alla monarchia, non con i Savoia ma con i Borbone. Questa straordinaria attenzione sull’elezione del Presidente della Repubblica sta facendo dimenticare tutti gli enormi problemi che il nostro Paese ha e che ha, come dire, talmente polarizzato l’opinione pubblica su questo tema, che ha praticamente bloccato il Paese”.

“Noi abbiamo problemi giganteschi: il tasso di scolarizzazione – in questi giorni abbiamo scoperto di avere il minor numero di laureati di tutti i Paesi dell’Ocse, ci sono diecimila iscritti in meno nell’Università. Abbiamo scoperto che la sanità territoriale ha bisogno di un profondo riordino. Sappiamo che ci sono posti di lavoro disponibili nelle industrie e persone che invece sono disoccupate, ma non c’è la possibilità di un incontro tra questi posti e le persone che dovrebbero essere occupate perché le figure professionali mancano”.

“Ci sono problemi enormi e tutta l’attenzione centrata sul Presidente della Repubblica corre il rischio di giustificare questa specie di grande pausa che il Paese si prende, mentre invece abbiamo dei problemi gravi che interessano le persone, che interessano quotidianamente le persone. Ecco per questo dicevo, e mi devo scusare se ho introdotto questo tema estraneo di un ritorno monarca”.

Potrebbe anche interessarti