De Magistris su De Luca: “Si stanno accorgendo di che pasta è fatto. Ha sempre attaccato Napoli”

luigi de magistris vincenzo de lucaAnche dopo aver smesso di essere sindaco di Napoli Luigi de Magistris continua a togliersi sassolini dalle scarpe nei confronti dei suoi (ex) avversari politici. Questa volta è il turno di Vincenzo De Luca, con il quale i rapporti sono sempre stati praticamente ai minimi termini, fino ad annullarsi nelle ultime fasi di reggenza di de Magistris.

“Durante il mio mandato di Sindaco – ha scritto Luigi de Magistris sui social – la città di Napoli è stata un obiettivo politico da attaccare e danneggiare da parte del Presidente della Regione De Luca. Pur di colpire un avversario politico, da odiatore seriale per utilizzare un termine di Isaia Sales, De Luca ha colpito ed ostacolato la città, attaccando il sindaco eletto dal popolo”.

“Ha provato anche verso la fine a far venire meno la nostra maggioranza cooptando consiglieri alla sua corte politica. Per non parlare di quello che ha fatto contro di noi sul piano amministrativo e finanziario. Ma abbiamo resistito e respinto l’attacco e mai ceduto di fronte alla sua violenza verbale, politica ed istituzionale. Eppure nella narrazione mediatico-politica quasi sempre si parlava di duello De Luca-de Magistris, anche quando era evidente chi fosse l’aggressore e chi l’aggredito”.

“Da parte mia, ho sempre tenuto distinta la lotta politica dal profilo istituzionale della leale cooperazione tra poteri. Da alcuni giorni sembra che tanti, di colpo, si stiano accorgendo di che pasta è fatto De Luca, che viene dipinto con aggettivi ed epiteti molto poco lusinghieri. Anche su questo il tempo è stato galantuomo. La gravità non è stato tanto l’attacco personale, perché nella vita istituzionale ho visto questo ed altro, ma i danni che ha prodotto a Napoli e ai napoletani”.

v

Potrebbe anche interessarti