Video. Massimo Troisi e le briciole che il Nord lascia al Sud

Massimo Troisi

Massimo Troisi nei propri film, così come in alcuni sketch o interviste, ha spesso parlato di questione meridionale, sempre a suo modo, ossia con un’ironia così intelligente da rendere impossibile ogni risposta da parte di un eventuale oppositore. Più volte ha fatto riferimento a come la politica statale sia univoca nel favorire una parte del Paese rispetto all’altra, a come i media siano concordi nel manipolare le informazioni, riportandole in modo tale da ledere l’immagine del Mezzogiorno e della sua Napoli.

Massimo Troisi, come tutti gli artisti del Sud degni di questa qualifica, poiché non fanno testo i mediocri che per vendere le proprie mediocrità devo vendere loro stessi, è dalla parte della sua Terra, preferisce guardarsi intorno invece che guardare lo schermo dell’apparecchio televisivo, ascoltare favolette e storielle. In questo spezzone tratto da “Ricomincio da tre”, insieme a Lello Arena parla della sfiducia e dell’opportunismo dello Stato centrale fondato sulla malaunità, su presupposti di sfruttamento del Sud, a cui vengono lasciate le briciole, ammesso che gliele lascino.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più