Uno studio dell’Università Parthenope: “Disuguaglianza di lavoro tra uomini e donne durante lockdown”

covid lavoroCome ha inciso il covid sul lavoro. L’Italia è stato il primo Paese europeo ad essere colpito dalla pandemia di covid ed imporre il lockdown ai suoi cittadini, compresi i ricercatori.

Proprio sui ricercatori si concentra lo studio portato avanti dalla professoressa dell’Università Parthenope di Napoli Alessandra Rotundi e le ricercatrici Laura Inno e Arianna Piccialli che, sulla rivista “Nature Astronomy“, hanno sottolineato come il lockdown abbia inciso diversamente sulle scienziate rispetto ai loro colleghi maschi.

Covid, gli effetti psicologici della seconda ondata

Le studiose hanno analizzato le conseguenze che la pandemia ha provocato in alcuni settori lavorativi, amplificando spesso la disparità tra uomini e donne.

Per prima cosa è stato creato un databese dei lavoratori nei settori di astronomia e astrofisica, considerati per genere, e confrontati con i primi autori di preprint inseriti nel più grande archivio di prestampa di pubblicazioni di scienze naturali, Arxiv.

Il lasso di tempo monitorato è il primo semestre di ogni anno, da gennaio a giugno, dal 2017 al 2020. La frazione di articoli pubblicati da donne durante gli anni 17-19 sono costantemente vicini al 30%, mentre nel 2020 scende al 26%, il dato degli articoli scritti da uomini invece aumenta dal 68% all’oltre 70%. Questo a significare come le donne, durante la pandemia, dovendosi occupare della casa e dei figli (che non andavano a scuola) hanno prodotto di meno rispetto agli uomini.

Lo studio evidenzia quindi come sia sbilanciato il carico di lavoro non retribuito a casa tra i partner.

Una differenza così importante è un chiaro specchio della disparità nella distribuzione degli oneri familiari tra uomini e donne del nostro Paese, e potrebbe costituire un serio ostacolo nel processo verso la parità di genere – spiega la dottoressa Inno.

E’ importante quindi che la comunità scientifica Astronomica (ma probabilmente anche le altre) prendano consapevolezza di questo fenomeno e sviluppino efficaci strategie per limitarne l’impatto.
Continueremo quindi a controllare l’andamento della produttività dei ricercatori anche nei bimestri successivi e in correlazione con i diversi livelli restrittivi attuati nel corso della gestione di questa pandemia”.

 

Covid-19 lockdown effects on gender inequality

Il nostro Ateneo approda di nuovo sulla prestigiosa rivista Nature con…

Pubblicato da Università degli Studi di Napoli “Parthenope” su Giovedì 5 novembre 2020

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più