MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Investito prima del matrimonio, Michele torna a casa: “Dio esiste e ne sono la prova”

Appena un anno fa, la vicenda di Michele e Pina aveva suscitato agitazione e profonda commozione. I due promessi sposi di Castellammare di Stabia erano stati investiti da un’auto, e il ragazzo era rimasto in coma per un mese. Ora, dopo un anno di cure, Michele Savastano può finalmente tornare a casa.

Dio esiste ed io ne sono la prova“, scrive il giovane su Facebook, “perché dopo quella maledetta notte di un anno fa, insieme alla mia guerriera Pina Di Nola che in questo periodo non mi ha mai abbandonato… Il massimo era solo risvegliarsi dal coma, in delle condizioni che avrebbero fatto male a chi mi vuole bene… e invece No!

Ed è per questo che ringrazio Dio, perché anche se nella vita avrò qualche ostacolo, giorno dopo giorno con la forza e tanta pazienza tutto andrà a finire, e ritorneremo alla vita che ho sognato di recuperare per tanto tempo in questo percorso durato quasi un anno, tra ospedali e sale operatorie.

Tutto questo anche grazie a tutte le persone che mi sono state vicine, ad asciugarmi le lacrime e farmi chinare il capo fino all’ultima battaglia per tornare a casa da vincitore. Ed è per questo che dico di dare valore alla vita e andare alla ricerca della felicità sempre, e se ad un certo punto credi di non poterla raggiungere lei arriverà, anche quando sembra che tutto sia finito“.

Grazie a tutti per quello che avete fatto per me e la mia famiglia, io non lo dimenticherò mai. Finalmente dopo tante battaglie è tutto finito. Ed è stata vinta la partita più importante della mia vita, conclude Michele Savastano: “Finalmente si torna a casa!