Identificato l’uomo investito dalla Circumvesuviana: è un disoccupato di Ercolano

 

Pompei – E’ stato identificato il cadavere dell’uomo investito dal treno della Circumvesuviana ieri sera, nei pressi della stazione di Pompei. Si tratterebbe, secondo quanto riporta il Mattino, di Gennaro M., un uomo di 60 anni residente ad Ercolano e disoccupato da molti anni. La vittima era scomparsa da casa dalle 5 di ieri mattina senza dare alcuna spiegazione, cosa che aveva già allertato i familiari ed aveva fatto scattare il dubbio dopo il tragico avvenimento.

Questa mattina è avvenuto il riconoscimento ufficiale da parte del marito dell’unica figlia dell’uomo, nell’obitorio di Castellammare di Stabia. Ma già ieri sera la famiglia di Gennaro si era messa in contatto con i carabinieri, appena avuta notizia del tragico incidente sui binari. Il genero ha anche riconosciuto alcuni effetti personale di Gennaro, disseminati lungo i binari in seguito all’impatto con il treno.

Al momento, i carabinieri, diretti dalla Procura di Torre Annunziata stanno continuando le indagini ed hanno sequestrato sia il treno che i documenti della vettura. Tuttavia, dopo l’identificazione si fa sempre più viva l’ipotesi di un suicidio: Gennaro avrebbe, infatti, scavalcato volutamente la barricata che lo separava dai binari. Alla base dell’estremo gesto una precarietà che andava avanti da molti anni: dopo la chiusura della sua macelleria l’uomo si arrangiava aiutando occasionalmente altre botteghe, senza avere un lavoro fisso da tre anni.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più