Ercolano, sequestrati 27 Kg di cibo: frutta e surgelati dannosi per la salute

In questi giorni, la Polizia locale di Ercolano, congiuntamente al personale dell’Asl Na3 Sud, ha proseguito i controlli amministrativi e sanitari alle attività commerciali a tutela della legge e della salute dei consumatori. Nell’ambito dell’operazione, sono scattati gli accertamenti a una rivendita di “frutta e verdura” che poneva in vendita prodotti alimentari in confezioni privi di tracciabilità e data di scadenza del prodotto, per un totale di circa 20 kg. Inoltre si accertava che il titolare non effettuava la differenziazione dei rifiuti e aveva omesso di effettuare le verifiche metrologiche della bilancia previste per legge. Veniva sanzionato per euro 3.877,34.

La merce di cui sopra veniva sottoposta a sequestro amministrativo unitamente alla bilancia. Successivamente i sanitari provvedevano a verbalizzare le prescrizioni, igienico sanitarie, da effettuare entro 20 giorni.

In un’attività di vendita al dettaglio di prodotti surgelati, invece, si riscontrava che il titolare esponeva per la vendita nel banco frigo prodotti alimentari senza alcuna etichetta di tracciabilità:
– affettati di vario tipo imbustati sottovuoto per circa 2 kg;
– vaschette di formaggio grattugiato da 250 grammi;
– vaschette di ricotta da 250 grammi;
– vaschette di prugne secche da 250 grammi.
Inoltre vendeva pane e panini senza essere imbustati e senza etichetta del forno di produzione per kg. 4,5.

Veniva sanzionato per euro 4.166,67. Successivamente i sanitari provvedevano a verbalizzare le prescrizioni, igienico sanitarie, da effettuare entro 20 giorni.

Potrebbe anche interessarti