VIDEO, ennesima rissa tra giovani ad Ercolano. Il sindaco: “La violenza è un problema serio”

rissa ercolano
Screen Video Facebook – Ciro Buonajuto

Notte di rissa quella di ieri tra Torre del Greco ed Ercolano. Un gruppo di ragazzi si è ritrovato in tarda serata a bordo di auto e motorini per pestarsi e fare baccano – non si sa per quale motivo. Troppe le risse dei giovani in questi mesi di pandemia, troppa l’ignoranza che regna nelle strade di alcune città di Napoli e provincia che non riescono ad offrire ai giovani una soluzione migliore. Spesso per motivi futili, questi ragazzi si riuniscono in massa per risolvere alla loro maniera questioni che potrebbero essere risolte in modo molto diverso.

Proprio di questo parla il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, che commenta l’episodio avvenuto ieri: “Non sottovalutiamo quanto accaduto. La violenza, che si fa sempre più strada tra i giovani, è un problema serio. Non bastano soltanto i controlli, c’è bisogno di maggiore cultura e maggiore consapevolezza. Le famiglie e le scuole devono essere in condizione di fare la propria parte; la cultura del rispetto e della legalità devono essere al centro dell’azione educativa.

Ognuno di noi, qualunque sia il ruolo che ricopre, deve interrogarsi e chiedersi: perché questi ragazzi litigano per nulla? Cosa determina tanta violenza? Perché perdono così facilmente il proprio equilibrio? E’ colpa della pandemia? Sono gli effetti di una società che forse corre troppo? Un futuro sempre più incerto? Sono domande alle quali non possiamo più sfuggire, trovando risposte semplici e scontate.

I giovani non vogliono risposte precostituite; con loro non funziona. Loro vogliono sentirsi protagonisti, proporre e prendere decisioni. Quindi rimbocchiamoci le maniche, per evitare che quelle scene si ripetano. La strada giusta è valorizzare i nostri giovani“.

Proprio Ercolano fu protagonista di un’altra furibonda rissa tra giovani il giorno della vigilia dello scorso Natale. Anche in quella occasione si fece sentire il pugno di ferro del sindaco.

Potrebbe anche interessarti