Nel napoletano: investe una ragazza per catturare un Pokemon

Pokemon Go
Fonte: Pagina Facebook “Pokemo Go Napoli”

La Pokemon-mania inizia a fare i primi danni. Alcune sere fa a San Paolo Belsito, nel napoletano, una ragazza è stata investita da un’auto; il conducente ha prestato subito soccorso e scusandosi con la ragazza ha confessato di essersi distratto perché a un certo punto il suo smartphone ha vibrato, a significare che nei paraggi c’era un Pokemon. La app “Pokemon Go” che sta spopolando in mezzo mondo funziona proprio in questo modo: con la vibrazione dello smartphone ti avverte della presenza di un personaggio virtuale e a quel punto bisogna catturarlo, sempre via smartphone, per fare più punti possibile.

Come riporta il Corriere del Mezzogiorno, la ragazza coinvolta si è poi fatta visitare al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria della Pietà della vicina Nola. Per lei solo una contusione al gomito, niente di grave. Questo episodio è solo uno dei tanti che stanno avvenendo in tutto il mondodimostrando quanto può essere facile e pericoloso distrarsi per un semplice gioco che, se proprio lo si vuole praticare, basterebbe farlo in situazioni che non creino pericolo agli altri e a se stessi.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più