Ragazzino ricoverato a Napoli: potrebbe avere la meningo-encefalite

aversaNella giornata di ieri, un ragazzino di 13 anni è stato ricoverato d’urgenza all’Ospedale San Giuseppe Moscati di Aversa. Il giovane uomo è stato portato alla struttura ospedaliera dagli stessi genitori, poiché mostrava chiari segni di insofferenza.

Tuttavia, dopo le prime visite, i medici dell’ospedale aversano, come riporta casertace.net, hanno optato per un trasferimento immediato: il 13enne è stato così portato all’Ospedale Cotugno di Napoli.

L’ipotesi è che il soggetto sia affetto da un caso di meningo-encefalite. Il trasferimento al presidio ospedaliero partenopeo è funzionale ad un controllo più approfondito e ad accertamenti sullo stato del giovane.

Quando si parla di meningo-encefalite si intende una grave infiammazione dell’encefalo e delle meningi, che può interessare soprattutto la corteccia e da cui possono derivare delle complicanze ancor più importanti. In pratica, è come se la meningite si unisse all’encefalite, aggravandone la patologia. È una malattia abbastanza grave, di cui però esistono diverse tipologie e differenti cure.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più