Video. Le Iene, Scampia vista con gli occhi dei bambini: “Qui ci sono anche cose belle”

scampiaDimenticatevi la Scampia cupa, pericolosa e malfamata, dimenticatela per un attimo ascoltando tre piccoli scugnizzi che la vivono ogni giorno, che hanno imparato ad accettarla, e in fondo anche ad amarla. Francesco, Salvatore e Francesca hanno raccontato Scampia in un servizio de Le Iene, curato da Roberta Rei. Armatisi di tre piccole videocamere, hanno realizzato un “viaggio” tra le Vele e i capannoni abbandonati.

“Quello che dicono di Scampia –dice Francesca – non è tutto vero. Non è vero che è solo omicidi. Molti vengono da fuori proprio per visitare Scampia”. “Le Vele sono troppo belle – continuano in coro-. Se le vogliono mettere in discussione, dovrebbero prima vederle. Non dovrebbero solo pensare alle cose negative, ma anche alle cose giuste. Ciò che tiene la vela, non lo tiene nessuno”.

Già, le Vele, simbolo di malavita, simbolo di una Scampia grigia e sbagliata, per questi bambini sono colorate: “Quella è la vela verde, quella è la gialla, l’altra è azzurra”.

Il percorso dei tre scugnizzi continua e tocca i luoghi cardine del quartiere: le piazze, i ballatoi dei palazzi in cui i bambini giocano e si ritrovano, i supermercati improvvisati, le case spesso troppo piccole, ma questo è solo un piccolo particolare.

I bambini di Scampia crescono con tanti sogni, proprio come tutti gli altri (“io voglio diventare un cantante, io un pizzaiolo”, dicono), ma lo fanno anche senza troppe pretese. E questa, è una cosa ‘da grandi’.

GUARDA IL SERVIZIO DE ‘LE IENE’

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più