Video. Napoli, aggredito da un vigile urbano: “Può parcheggiare al posto degli handicappati?”

vigile-urbano“Piena solidarietà a Nicola Pasquino, docente dell’Università Federico II di Napoli, che conosco da anni e che, giustamente, come è abituato a fare da sempre, ha chiesto il rispetto delle leggi e del codice della strada a un vigile urbano, ricevendo in cambio un’aggressione che non può assolutamente passare inosservata”.
Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, per il quale “il vigile urbano protagonista dell’aggressione deve essere identificato e punito in maniera esemplare, arrivando, se possibile, anche al licenziamento”.
Per Borrelli e per i Consiglieri comunali dei Verdi, Stefano Buono e Marco Gaudini, “anche l’altro vigile urbano, che non è intervenuto, va comunque identificato e punito perché, non intervenendo, nei fatti, ha, in qualche modo, accettato il comportamento irresponsabile del suo collega ed entrambi devono chiedere scusa immediatamente“.
“Ringrazio Borrelli, Buono e Gaudini per la solidarietà, ma credo che le scuse non vadano rivolte a me, ma a tutti i cittadini che chiedono il rispetto delle leggi e che credono che chi dovrebbe garantirne il rispetto stesso dovrebbe essere il primo a dare il buon esempio” ha sottolineato Nicola Pasquino, docente del Dipartimento di Ingegneria elettrica e delle tecnologie dell’informazione, aggiungendo che “chiaramente quel che è successo non deve assolutamente far venir meno il rispetto e la fiducia verso la polizia municipale, anzi devono essere proprio i colleghi del vigile urbano che ho incontrato ieri i primi a dover chiedere un intervento dei loro superiori per il rispetto del lavoro che ogni giorno fanno”.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più