Parcheggiatori abusivi, 10 euro per sostare: Napoli è sotto il loro controllo

San Paolo

La realtà dei parcheggiatori abusivi a Napoli è all’ordine del giorno. Sabato sera fuori al San Paolo sono arrivati a chiedere 10€ ad auto, ma è così ogni volta che il Calcio Napoli gioca in casa. Tutte le strade e i vicoli attorno allo stadio sono stati presi d’assalto dagli abusivi, nonostante i serrati controlli dei vigili urbani che, a suon di verbali, hanno tentato di limitare il fenomeno la tensione è stata tutt’altro che bassa. Episodi di violenza tra parcheggiatori abusivi e forze dell’ordine si sono verificati in diverse zone di Napoli.

In via Gabriele D’Annunzio, due agenti in motocicletta sono stati aggrediti da un abusivo. Per i due 10 giorni di prognosi mentre il parcheggiatore è finito ai domiciliari, in attesa del giudizio direttissimo. Ai Decumani, nel pomeriggio, tre agenti, di cui due allievi, hanno subito un’aggressione e minacce di morte; lo stesso a via Firenze che ha visto l’intervento dei vigili per sedare un principio di rissa che a stento riescono a riportare l’ordine. A riportarlo è Il Mattino.

Ma il peggio lo si vede ogni volta a Piazzale Tecchio. Nonostante ci sia il blocco anti – parcheggiatori, gli agenti mettendo a fondo tutta la loro capacità riescono solo in parte a limitare il fenomeno. Bisogna sottolineare che i controlli stanno diventando più intensi e che il presidio dei vigili in città è costante. Ieri ci sono stati controlli a tappeto su tutto il Lungomare, a partire dalla Rotonda Diaz.

Il popolo del web invece risponde come può, cercando di segnalare su fb alla pagina Io odio i parcheggiatori abusivi la presenza di quest’ultimi in diverse aree, con foto e altro. Ciò che appare in ogni caso chiaro – e assurdo –  è che pressoché una città intera è sotto il controllo, persone spesso collegate alla camorra e che estorcono denaro sotto l’effettiva minaccia di violenza fisica o di danneggiamento delle vetture.

Potrebbe anche interessarti