La Valente attacca de Magistris: “E’ un fallimento, Napoli più indebitata di prima”

L’amministrazione de Magistris è un fallimento“. E’ quanto afferma Valeria Valente, deputata a consigliera comunale del Pd. La Valente ha parlato del rendiconto 2016 presentato dalla Giunta comunale in Consiglio. In particolare, secondo la deputata, come riporta il Corriere del Mezzogiorno, il Comune di Napoli è più indebitato di prima: “E’ arrivato alla cifra record di 1.9 miliardi di disavanzo, è tornato a pagare i creditori con oltre 500 giorni di attesa, ma soprattutto è un’istituzione più costosa e più ingiusta nei confronti dei cittadini più deboli”.

Oggi Napoli spende come quasi nessuna città italiana nella struttura burocratica, mentre spende pochissimo per i servizi pubblici e in particolare per il welfare“. Prosegue: “Tutto questo mentre i 600 euro di reddito di cittadinanza annunciati l’anno scorso sono rimasti una promessa da campagna elettorale“.

Continua nel suo attacco: “de Magistris ha realizzato la più grande redistribuzione del reddito all’incontrario: penalizza i poveri e fa pagare in proporzione di meno ai ricchi e ai furbi. La capacità di riscossione del Comune è ai minimi storici e rischiamo un’ulteriore sanzione, pari a circa 13 milioni di euro, per non aver centrato per il secondo anno consecutivo la soglia minima di copertura (36%) dei servizi comunali. A pagare, ancora una volta, saranno i più deboli“.

Potrebbe anche interessarti