Napoli, non ci vede più dalla gelosia: accoltella la ex davanti alla figlioletta

Napoli – Un uomo di 38 anni, di nazionalità ucraina, è stato fermato dagli agenti del commissariato di Polizia di Poggioreale dopo aver accoltellato ripetutamente l’ex compagna. Secondo quanto riporta il Mattino, preso da un raptus di gelosia l’uomo avrebbe aggredito la donna, con la quale aveva avuto anche una bambina. L’aggressione è avvenuta proprio avanti agli occhi della piccola, ancora sotto choc da ieri sera.

In serata, la donna è arrivata al pronto soccorso del Loreto Mare con numerose ferite d’arma da taglio su braccia e gambe e gli operatori sanitari hanno subito allertato gli agenti. Dopo alcune indagini i poliziotti sono riusciti a bloccare l’uomo mentre cercava di fuggire dalla casa dell’ex, a Secondigliano, dove era avvenuta l’aggressione.

Gli agenti hanno rinvenuto sulla scena anche il coltello utilizzato, ancora sporco del sangue della donna. Al momento, sul capo dell’uomo pendono le accuse di tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia.

Si tratta dell’ennesimo caso di aggressione nei confronti di una donna per motivi di gelosia, da parte di uomini che non si rassegnano alla fine di storie d’amore. Solo per poco, in questo caso, non è avvenuta la tragedia, ed in più davanti agli occhi di una bambina innocente che, per tutta la vita, sarà segnata da questo episodio. Al di là di proclami e progetti, è ogni giorno più evidente quanto sia necessario intervenire fermamente per la prevenzione di tali episodi e procedere a una punizione certa, e senza sconti, per chi si macchia di azioni tanto ignobili.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più