Caos trasporti, de Magistris: “Azione criminale gravissima. Ci saranno conseguenze”

Treni ed autobus fermi da ore. Napoli si è svegliata questa mattina completamente paralizzata a causa dello sciopero dei manifestanti della ditta di pulizie di Anm che ha creato non pochi disagi al trasporto pubblico napoletano. Sull’ennesima giornata di “ordinaria” follia per i pendolari napoletani è intervenuto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

“Mi sono svegliato stamattina alle sei con queste notizie. Si tratta di un’azione criminale molto grave – spiega il sindaco – senza alcuna giustificazione, che non ha nulla a che vedere con rivendicazioni di diritti sindacali o altro”. Così de Magistris, a margine del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica tenuto in Prefettura.

È un danno senza precedenti alla città, ai napoletani e ai tanti lavoratori onesti. Ne abbiamo discusso per un’ora in Comitato, c’è la condivisione, da parte di tutti i componenti, che si tratta di un’azione gravissima e che non rimarrà priva di conseguenze sotto ogni punto di vista”.

“Noi ci sentiamo parte lesa e danneggiata – spiega de Magistris – e agiremo con la tolleranza zero. Per il resto, andiamo avanti a carro armato nella nostra direzione, per la salvezza dell’azienda, la salvaguardia dei lavoratori onesti e dei napoletani che ancora una volta, per colpa di un manipolo di scellerati, hanno subito un danno gravissimo che non è tollerabile”.

“Sono sindaco da 7 anni – conclude il primo cittadino – e quello che ho visto oggi non lo avevo mai visto. Sono nemici della città. Abbiamo messo in campo tutte le azioni perché queste cose non accadano più”.

Potrebbe anche interessarti