Caos trasporti, de Magistris: “Azione criminale gravissima. Ci saranno conseguenze”

Treni ed autobus fermi da ore. Napoli si è svegliata questa mattina completamente paralizzata a causa dello sciopero dei manifestanti della ditta di pulizie di Anm che ha creato non pochi disagi al trasporto pubblico napoletano. Sull’ennesima giornata di “ordinaria” follia per i pendolari napoletani è intervenuto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

“Mi sono svegliato stamattina alle sei con queste notizie. Si tratta di un’azione criminale molto grave – spiega il sindaco – senza alcuna giustificazione, che non ha nulla a che vedere con rivendicazioni di diritti sindacali o altro”. Così de Magistris, a margine del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica tenuto in Prefettura.

È un danno senza precedenti alla città, ai napoletani e ai tanti lavoratori onesti. Ne abbiamo discusso per un’ora in Comitato, c’è la condivisione, da parte di tutti i componenti, che si tratta di un’azione gravissima e che non rimarrà priva di conseguenze sotto ogni punto di vista”.

“Noi ci sentiamo parte lesa e danneggiata – spiega de Magistris – e agiremo con la tolleranza zero. Per il resto, andiamo avanti a carro armato nella nostra direzione, per la salvezza dell’azienda, la salvaguardia dei lavoratori onesti e dei napoletani che ancora una volta, per colpa di un manipolo di scellerati, hanno subito un danno gravissimo che non è tollerabile”.

“Sono sindaco da 7 anni – conclude il primo cittadino – e quello che ho visto oggi non lo avevo mai visto. Sono nemici della città. Abbiamo messo in campo tutte le azioni perché queste cose non accadano più”.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più