Omicidio Materazzo, il fratello: “Sono a conoscenza di fatti…”

Napoli – Oggi si è tenuta la prima seduta del lungo processo a Luca Materazzo, accusato di aver ucciso il fratello Vittorio a causa di una contesa familiari di matrice economica. 

L’imputato ha scelto il rito ordinario, convinto della sua innocenza e in maniera tranquilla ha dichiarato: “Voglio dare il mio contributo all’ accertamento della verità. Sono a conoscenza di fatti che potrebbero contribuire alla ricostruzione della vicenda”.

Anche i legali del probabile omicida hanno rilasciato delle dichiarazioni che sembrano evocare dei possibile colpi di scena durante l’intero percorso processuale. Infatti come riporta il Corriere del Mezzogiorno, a parlare al termine della brevissima seduta è stata l’avvocatessa Maria Luigia Inserra che ha affermato: “L’intervento di oggi dell’imputato è stato breve e continueremo nelle prossime udienze. Non esprimo alcun giudizio rispetto alle indagini ma l’imputato è sereno e preparato. Conosce tutti gli atti ed è disposto a chiarire. Ci chiarirà anche perché si è allontanato dopo l’omicidio. Non è scappato visto che non aveva ancora subito alcuna contestazione. Quando poi questa è arrivata forse non lo sapeva ma spiegherà lui tutto“.

Inoltre sono emersi già alcuni dettagli importanti, rilasciati proprio da Luca Materazzo. Infatti l’imputato ha ribadito la piena estraneità del padre della sua ex fidanzata, accusato di favoreggiamento.

Potrebbe anche interessarti