Salvini a Napoli: “Tanti problemi, ma li risolveremo. C’è un impegno mai visto prima”

Matteo Salvini

Matteo Salvini torna a Napoli. Il Ministro dell’Interno e vicepremier sarà quest’oggi in città per partecipare al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura. L’arrivo del leader della Lega è previsto per per le 15:00, quando avrà inizio il vertice. L’ultima visita di Salvini a Napoli risale allo scorso 19 gennaio, quando andò a trovare Gino Sorbillo poche ore dopo l’esplosione della bomba che gli distrusse il locale.

Il Ministro ha parlato questa mattina a Radio Crc, durante il programma “Barba&Capelli”, approfondendo alcune tematiche che riguardano la città di Napoli. Salvini ha ribadito la volontà di offrire il massimo supporto per ciò che riguarda la sicurezza: “Metto a disposizione uomini, mezzi, telecamere ed interventi di ordine pubblico. In queste zone abbiamo avuto un problema di sovraffollamento di immigrazione, ma, ad oggi, i numeri non mentono: gli immigrati presenti sono diminuiti visibilmente”.

“Nonostante ciò – prosegue il vicepremier – a Napoli si riscontrano tanti altri problemi, come mafia, camorra e ‘ndrangheta, parcheggiatori abusivi, case occupate, motorini sequestrati, ma stiamo cercando di risolvere tutte queste situazioni difficili nel minor tempo possibile e, posso affermare fieramente, che ci stiamo riuscendo”.

Sulla lotta alla criminalità organizzata: “Sulla camorra il principio è esattamente lo stesso, lo Stato deve essere assolutamente vicino. Apriremo nuove sedi, abbiamo dati più poteri, più soldi, la possibilità di gestire i beni confiscati alla camorra e alla mafia a dei professionisti. La camorra la sconfiggi con la partecipazione di tutti e, principalmente, con la rifioritura dell’economia”.

Su Napoli, conclude Salvini, “c’è un impegno di uomini e mezzi che non si è mai visto prima. Ma di certo non posso fare in qualche mese quello che non si è fatto in decenni“.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più