San Giovanni Bosco, reazione criminale al nuovo corso: bucate ruote auto dei dipendenti

Escrementi - Ospedale San Giovanni Bosco di NapoliSembra non essersi fatta attendere troppo a lungo la reazione dei criminali al nuovo corso intrapreso al San Giovanni Bosco. L’ospedale napoletano, nell’occhio del ciclone a causa dello scandalo degli insetti che hanno invaso alcune aree della struttura (emergenza creata ad arte da una mano criminale, come si è poi scoperto), non trova ancora pace perché le ruote delle auto dei dipendenti sono state trovate bucate.

Secondo il commissario straordinario Ciro Verdoliva si tratta di un’intimidazione: “Sapevamo che rompere equilibri del malaffare avrebbe generato reazioni, era solo questione di tempo. Chi ha pensato di spaventarci o chi pensa di poter dettare legge ha però commesso l’errore di sottovalutare la nostra determinazione e mi fanno capire che stiamo andando nella direzione giusta. Episodi simili non fanno che rafforzare la nostra determinazione”.

Circa un mese fa è avvenuta la rimozione del direttore sanitario del San Giovanni Bosco nell’ambito di una più generale riorganizzazione dell’Asl Napoli 1, la più grande d’Europa, con l’obiettivo di far ripartire alcune strutture oggi molto problematiche e risollevare i Lea (Livelli essenziali di assistenza).

Il problema più grosso che deve risolvere l’ospedale, però, sembra sia quello della camorra, presente sia all’interno che all’esterno. Lo spiazzo esterno, in particolare, è territorio ambito dai parcheggiatori abusivi.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più